Tassa di soggiorno a Como

Home / Indicazioni / Tassa di soggiorno a Como

La tassa di soggiorno è stata pagata al momento della prenotazione e non dovrà essere versata al check-in.

Maggiori informazioni >

 

Sono esenti dall’imposta di soggiorno:
a) gli iscritti all'anagrafe dei residenti del Comune di Como;
b) i minori di 14 anni di età;
c) i pernottamenti successivi al quarto giorno;
d) il gestore della struttura ricettiva, i suoi famigliari, i dipendenti ed altri collaboratori che alloggiano nelle strutture ricettive, seppure non residenti nel Comune;
e) gli autisti di pullman, le guide e gli accompagnatori turistici che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati;
f) i dipendenti pubblici, inclusi gli appartenenti alle forze armate ed ai corpi di polizia, che pernottano per ragioni di servizio;
g) i pernottamenti che, a qualunque titolo, avvengono gratuitamente nella struttura ricettiva;
h) i soggetti che assistono degenti ricoverati presso le strutture sanitarie site nel Comune di Como o presso l’Ospedale S. Anna, in ragione di un accompagnatore per paziente.
L’esenzione è subordinata alla presentazione di apposita autocertificazione;
i) i portatori di handicap non autosufficienti, con idonea certificazione medica, oltre ad un loro accompagnatore;
j) gli studenti fuori sede iscritti alle Università aventi sede nel Comune di Como, di età non superiore a 26 anni;
k) tutti i volontari della Protezione Civile provinciale, regionale e nazionale e gli appartenenti alle associazioni di volontariato, in caso di calamità e grandi eventi individuati
dall’Amministrazione;
l) i soggetti che, a seguito di ricovero ospedaliero, proseguono le cure presso le strutture sanitarie comasche e del Comune di Como nonché i relativi accompagnatori.